Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘liberté’

DSC2838«Notte in piedi». Così si chiama il movimento cittadino nato in Francia a fine marzo, in seguito alla prima manifestazione di protesta contro la sedicente «nuova» legge sul lavoro francese.

Come tutti ormai ben sanno, le «nuove» leggi sono antichi intrugli liberisti che fanno molto bene ai padroni e molto, molto male ai lavoratori. Prima a Parigi, poi in numerose città della Francia, sono scoppiati violenti scontri, ma la feccia borghese ha dato il meglio di sé, affermando che la lotta di classe è finita. Parola di Marchionne. Il cane più addestrato dei padroni vive ormai su un altro pianeta. Cecità, direbbe Saramago.

Io, che a Parigi qualche amico ce l’ho, so di violentissimi scontri, di una forte risposta di popolo all’ennesimo tentativo di cancellare diritti e di una violentissima reazione preventiva governativa. Lo so, ma non entro nel merito. Per una volta i fatti parlano da soli e ripetono in modo lucido e ordinato cose che tutti sappiamo:

1) I «terroristi» uccidono al Bataclan :
2) Si scatena la caccia ai diritti.
3) Il «socialista» Hollande non chiede ai francesi se hanno più paura di stupidi killer che lo lasciano vivo anche quando va in motorino a trovare l’amante, o del suo governo assassino e dei suoi massacri libici e siriani. No. Decide di «proteggere i francesi» e per farlo… sospende le libertà democratiche!
4) Gli Hyxos, con eccezionale tempismo, tornano nel nulla da cui erano venuti e si scopre che il governo della legalité e liberté, fucilate al Bataclan, aveva già pronta una legge che spara a palle incatenate sulla egalité.

Senza il Bataclan, non sarebbe stato facile fare i conti con lavoratori e studenti, ma protestare ora non si può, perché Hollande difende la Repubblique dai complici venuti dal nulla. Altro che Bataclan: è un liberticidio, un genocidio dei diritti, una macchina del tempo che riporta a un tempo di orrori dimenticati. Siamo tornati all’Europa com’era prima della Bastiglia. Notte in piedi nella buia notte fonda.

Read Full Post »