Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Giornate Giannoniane’

news18486In partenza per Benevento. Un liceo, le “Giornate giannoniane”, una città del Sud , gli studenti , la storia dell’antifascismo. La buona scuola prima del disastro Renzi, senza Renzi e il suo analfabetismo di ritorno , contro Renzi che la vuole ammazzare.

Il 22 e il 23 maggio prossimi la nuova edizione delle giornate giannoniane. Così come previsto dal piano dell’offerta formativa del liceo classico “Giannone” di Benevento, ritornano le giornate giannoniane che, dalla loro fondazione, cercano di rivolgere una particolare attenzione alla storia, disciplina formativa fondamentale, sia la completa maturazione della personalità delle studentesse e degli studenti, che per la caratteristica specificità del curricolo del liceo classico. Le tematiche su cui si propone di lavorare – e di lavorare in una prospettiva almeno triennale – sono state quest’anno determinate da una serie di anniversari profondamente significativi per la storia del nostro paese: dal centenario dell’ingresso dell’Italia nella grande guerra (e, nel 2016, delle alterne vicende del secondo anno italiano di guerra, fino alla tragedia di Caporetto, nel 2017) al settantesimo del 25 aprile 1945 (e, come sopra, in successione: del referendum istituzionale, fino alla approvazione della Costituzione italiana del 27 dicembre 1947). La storia italiana del XX secolo al centro dell’attenzione, quindi, ma una storia coniugata con la letteratura, la storia dell’arte, la musica, il cinema. Si comincia venerdì 22 maggio. Dalle ore 10 alle 13, nell’aula magna “Giovanni Palatucci” del liceo, “A cent’anni dall’ingresso dell’Italia in guerra“. Dopo l’introduzione della dirigente scolastica Norma Fortuna Pedicini, e coordinati dal responsabile del dipartimento di Filosofia e Storia, Amerigo Ciervo, i docenti Nicola Sguera e Carmen Caggiano presenteranno agli studenti e alle studentesse dell’ultimo anno e a chi vorrà intervenire le loro comunicazioni, rispettivamente dedicate a come il cinema e la letteratura hanno raccontato la guerra. I lavori della mattinata saranno conclusi dalla relazione (“La grande guerra degli italiani: un secolo dopo”) di Luigi Parente, docente emerito di Storia contemporanea presso “L’Orientale” di Napoli. I lavori riprenderanno nel pomeriggio, alle 15 con : A settant’anni della Liberazione A settant’anni della Liberazione. Coordinerà la giornalista Enza Nunziato e le comunicazioni saranno di Amerigo Ciervo, (Per una storia dei partigiani sanniti) Donato Faiella (La Resistenza delle donne) e del presidente provinciale dell’ANPI, Antonio Conte, sulla funzione politica e culturale dell’associazione nella società italiana. Concluderà la sessione pomeridiana la relazione dello storico Giuseppe Aragno su “Volti e storie dell’antifascismo popolare in Campania”. Il giorno successivo, sabato 23 maggio, le III liceali assisteranno presso il Mulino Pacifico a una rappresentazione a cura della Solot di Medaglia d’oro, di Michelangelo Fetto, sui bombardamenti di Benevento Nel pomeriggio, dalle ore 18.30 alle 20 un appuntamento ormai tradizionale del liceo con la città “Le letture del Giannone alla città” In alcuni punti del centro (Prefettura, Chiostro di S. Sofia, Piazza Matteotti, Piazzetta Torre, Hortus Conclusus, Palazzo Paolo V, Rocca dei Rettori) una decina di classi dell’istituto, insieme ad alcuni ex-alunni leggeranno brani ispirati alle due guerre. La manifestazione si concluderà alle ore ore 20,45, nel cortile del “Giannone” con una rilettura della Medea di Euripide a cura della III B, diretta da Enrico Torzillo e coordinata da Massimiliano Calabrese.

Annunci

Read Full Post »