Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Genocidio di Stato’

Riprendo integralmente, così come la leggo, la notizia riferita da Laura Bismuto, consigliera comunale demA a Napoli e il suo intervento amaro che, però, è anche un secco invito a reagire. Di mio ci metto due parole, che non posso e non voglio tenere per me.  Ci si può girare attorno, dirlo pacatamente, ma la sostanza non cambia: una sfida mortale, impastata di disprezzo per i diritti e per la stessa natura umana, impone a ogni singola coscienza e a tutti noi assieme di organizzare una risposta all’altezza della ferocia della sfida. Dal genocidio mediterraneo, alla violenza sui lavoratori, dal massacro delle giovani generazioni, alla volontà di eliminare quelle ormai “fuori produzione”, tutto ci parla ormai di “eversione dall’alto”, di un capitalismo che non riconosce limiti e fa della forza bruta la misura dei rapporti tra le classi sociali. Esiste un solo modo per replicare: ragionare in termini di Resistenza, nel senso storicamente più ampio ed estremo della parola.

—–

MORTO UN LAVORATORE SE NE FANNO ALTRI… DI MORTI!

19511257_1904629669804767_7164819524238825792_nIl tentato suicidio di Concetta Iolanda Candido, una donna di 46 anni di Torino licenziata da 6 mesi, anticipa di poche ore la morte di un altro lavoratore, Nicola Di Giacomo, 51 anni, Lavoratore Socialmente Utile del Comune di Napoli morto di infarto.

Minimo Comune Denominatore: uno Stato che nega i diritti, che fa ammalare i suoi figli, uno Stato che colpisce al CUORE!

Come donna e come madre, prima che come rappresentante di questo Stato sordo e cieco, sento forte un senso di impotenza, un dolore profondo, una rabbia che non trova tregua!

Alle loro famiglie, la mia più sentita vicinanza.

Questi avvenimenti devono servire da sprono per continuare a lottare, per non lasciare da soli i nostri fratelli ed amici in difficoltà, che siano loro uomini, donne, migranti, o chicchessia.
Lottare per i propri diritti è un dovere. Farlo insieme, una necessità.
Questo genocidio di Stato non è più tollerabile!!!

 

Read Full Post »