Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Berlisconi’

lettieri-e-cosentinoCi sono medici pericolosi per la salute, avvocati e giudici che disonorano la giustizia, professori che ti fanno odiare la scuola e preti che ti allontanano dalla tua chiesa. E’ così e sarebbe  stupido negarlo, ma tu non diresti mai che non t’importa più nulla della salute, che non senti più un forte bisogno di giustizia e che è meglio essere tutti analfabeti. Nessun pessimo prete ti ha allontanato dal tuo Dio, se uno ce l’hai. Tu sai bene che faresti una enorme sciocchezza. Con la politica, però, questa sciocchezza la fai e poiché i politici sono diventati quasi tutti cialtroni, non vai a votare. Non lo capisci che è proprio quello che vogliono? Non t’accorgi che così fai proprio il gioco di quelli che disprezzi?

Domani si vota.
Smettila di fare sciocchezze, va a votare e ricordati: se non lo fai, saranno altri a decidere per te. Se  non voterai, la parte peggiore di Napoli potrebbe scegliere Lettieri, un uomo che si vergogna di dire qual è il suo partito, ma un partito ce l’ha: è quello di Berlusconi e Cosentino, che ti hanno fatto tutto il male possibile. Un uomo di Berlusconi e un amico di Renzi. Tu lo sai bene chi sono Berlusconi e Renzi: un vecchio di ottant’anni che è stato affidato ai servizi sociali per la rieducazione, e un ignorante, senza arte né parte, che nella vita non ha mai fatto nulla, non ha mai lavorato e ci ha venduto ai padroni come fossimo schiavi. Renzi è l’amico dei banchieri corrotti, quello che ti nega il diritto di curarti e ha distrutto la scuola e l’università. Se tu non voti, domani, fai un regalo a questa gente,

Non venire a dirmi che tanto sono tutti uguali e se voti l’altro candidato non cambia nulla. Anche questa è una enorme sciocchezza. L’altro candidato è un galantuomo che non ha mai avuto nulla da spartire con i responsabili della tua rovina. Si chiama De Magistris e ha una storia di lotte contro la corruzione politica e la malavita organizzata; uno che poteva mettersi d’accordo con i tuoi nemici, spartirsi la torta e chi s’è visto s’è visto. Non l’ha fatto. Tu sei di Napoli e ce l’hai sotto gli occhi quello che sta accadendo. Cinque anni fa, quando De Magistris è diventato sindaco, governavano gli amici di Lettieri e tu eri una tragicomica barzelletta. Se dicevi napoletano, la gente rideva e ti prendeva in giro: “napoletano significa munnezza”. Dopo cinque anni, tutto è cambiato e la città è pulita. Non ci veniva più nessuno, oggi per strada c’è una ininterrotta fiumana di turisti incantati. Centinaia di migliaia di persone che portano soldi e lavoro. La nostra acqua è pubblica, come hai voluto che fosse. Nelle altre città l’hanno regalata a privati che la vendono a carissimo prezzo. Napoli era sull’orlo del fallimento, oggi ha un bilancio sano. Non ho bisogno di continuare. Tu sei napoletano e lo sai meglio di me come stanno le cose.

Se domani non vai a votare De Magistris, poi sta zitto e non ti lamentare, perché lo sai: le cose  torneranno com’erano e l’hai voluto tu, Svegliati, perciò, non farti del male, che te ne fanno già tanto gli amici di Lettieri.
Non tradire te stesso, va a votare e vota De Magistris.

Read Full Post »